I profumi dell'infanzia

    Titolo UdA: “I profumi dell’infanzia” con il progetto Libriamoci 2020.
    Grado di scuola : Scuola primaria
    Istituto : Istituto Comprensivo di Govone
    Autrice : Manuela Urru


    IN SINTESI

    Il percorso si inserisce nelle attività della lettura, scrittura digitale ed ed. civica. Anche quest'anno nell’ambito della VII edizione di LIBRIAMOCI. Giornate di lettura nelle scuole – manifestazione promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione Direzione generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico – i racconti del Concorso Lingua Madre pubblicati nelle antologie Lingua Madre.

    Racconti di donne straniere in Italia (Edizioni SEB27) sono stati protagonisti in diversi istituti scolastici.

    I profumi dell’infanzia.

    L’esperienza della cl. 5^ Scuola Primaria di Castellinaldo/Priocca.

    A partire dal racconto Magie del passato di Ramona Hanachiuc (Romania), la classe quinta è andata alla scoperta dei sapori e delle tradizioni delle nonne e dei nonni, provando a ricrearne l’atmosfera di convivialità, comunità attraverso i profumi di un impasto creato fra i banchi e poi cotto in famiglia, secondo la propria personale ricetta e fantasia. Fra le alunne coinvolte anche le autrici del Concorso il cui racconto collettivo Io ho un’amica è stato selezionato per la pubblicazione nella nuova antologia Lingua Madre Duemilaventi, racconti di donne straniere in Italia (Edizioni SEB27)


    PERCORSO DIDATTICO

    Prima fase.

    Lettura del progetto in classe e coinvolgimento degli alunni nella proposta.

    Scelta del racconto,da parte dell’insegnante, tra quelli inviati dal progetto di Lingua Madre, condivisione sulla Classroom e creazione di una cartella Drive come repository per i materiali prodotti.

    I bambini si sono dimostrati curiosi e interessati nello sperimentare una forma nuova di lettura “animata” dove loro saranno i protagonisti attivi dell’esperienza didattica.

    Si è chiesto agli alunni di portare l'occorrente ( farina, acqua, grembiule da cucina o similare) in una data prestabilita.

     

    Seconda fase.

    Preparazione del setting, mentre l’insegnante leggeva il racconto, gli alunni dovevano mimare/drammatizzare stando bene attenti alle parole ma soprattutto alle sensazioni ed emozioni che quei gesti e quei momenti scaturavano nel loro profondo.

    Ultimato l’impasto, i bambini lo hanno portato a casa, cotto e hanno poi caricato le foto nell’apposita cartella condivisa.

     

    Terza fase.

    Registrazione audio di una parte del testo letto da un’alunna. Creazione e assemblaggio del video per la condivisione con Lingua Madre e la pubblicazione sul sito.

     

    Quarta fase.

    Gli alunni dopo un debate in classe sulle loro sensazioni, riflessioni e commenti sull’intreccio delle diverse tradizioni e culture culinarie viste come arricchimento e apertura, hanno creato dei testo in formato digitale in cui scavando tra i ricordi del passato hanno ritrovato la magia del cucinare con i nonni quelle ricette tradizionali, preziose che porteranno sempre nel cuore.

    Quinta fase.

    Lettura e condivisione con i compagni dei testi prodotti.

    VEDI IL QUADRO SINOTTICO

    Fare click sull'immagine per visualizzare il quadro sinottico

    Format3

     


     

    Il format riassuntivo

    Competenze DigComp 2.1

    MATERIALI DIDATTICI

    GLI STRUMENTI

    • Google mail
    • Google classroom
    • Google drive
    • Google document
    • Google play Registratore vocale
    • Video maker
    • Sites Google

    Vai alla sezione 'Strumenti

    © 2022 Curricoli Digitali. Scuola Capofila del progetto - IC Govone (CN) - Piazza Roma, 1 - 12040 - Govone (CN) - cnic82300g@istruzione.it